Crea sito

EQUIPAGGIO

 

IL PROCIONE

 

 

 

UNICORVO

«Cos’è quella macchia nera che vola in cerchio sopra di noi seguendo la navigazione?»
«Non vedo nessuna macchia nera.»
«Aspetta un attimo, avrei giurato che fosse nera, ora è arancione!»
«Quello è un unicorvo, ragazzo.»
«Unicorvo? Mai sentito di unicorvi prima d’ora…»
«È rarissimo. Si dice che possa diventare di ogni colore; è curioso e osserva da lontano. Se qualcosa lo intriga si avvicina e cerca di scoprire come funzioni.»
«Che strano animale…»
«Puoi dirlo forte. Ma stai attento: se dovesse rivolgerti la parola rispondigli con educazione. È un giocherellone ma può diventare molto aggressivo.»
«Cosa vuole da noi? Perché ci segue?»
«Chi può dire cosa passi nella testa di un unicorvo… Magari sta cercando di capire perchè galleggiamo o come fanno le vele a catturare il vento.»

L’unicorvo è Vincenzo Romano.
Umano, curioso, affascinato dalle meccaniche umane e materiali, bazzica la nave in cerca di cibo e birra. Vi può capitare di trovarlo in volo oltre l’albero maestro, attaccato alla polena a conversare con i delfini, seduto sui parapetti a sentire il vento…
Ogni tanto cambia colore, ha un rapporto piuttosto libero con i colori…
Scrive per imparare e nel frattempo cerca di imparare a scrivere.